G7 Industria/ICT 2017

Immagine decorativa

Cos'è il G7 Industria/ICT

Il G7 è un foro di dialogo di massimo livello tra i Leader delle principali democrazie industrializzate del mondo. Le sue caratteristiche principali sono il carattere intergovernativo del processo preparatorio, la sua informalità, la capacità di discutere e trovare in tempi rapidi e di comune accordo soluzioni alle principali questioni globali. Nel 2017 l'Italia esercita la Presidenza di turno del G7.

Al tradizionale Vertice dei capi di Stato e di Governo si affiancano, in parallelo, riunioni a livello ministeriale. La riunione dei Ministri competenti in materia di industria e tecnologie dell'informazione e della comunicazione (G7 Industria/ICT) si è svolta a Torino il 25 e 26 settembre 2017.

Per maggiori informazioni: Come funziona il G7 (sito g7italy.it)

 

I temi del G7 Industria/ICT

La Nuova Rivoluzione della Produzione, “Next Production Revolution – NPR” secondo la definizione dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), è già in atto, resa possibile dagli avanzamenti della robotica e dall’applicazione delle intelligenze artificiali nelle fabbriche, dalla diffusione della stampa 3D e dall’analisi in tempo reale di grandi quantitativi di dati.

Le trasformazioni legate alla diffusione dell'Industria 4.0 avranno nei prossimi anni un impatto profondo nella società e nel mercato del lavoro. Se da una parte la nuova rivoluzione industriale rappresenta un'opportunità importante per modernizzare la produzione, dall'altra, questi processi, se non adeguatamente anticipati e guidati, possono avere effetti negativi sull'occupazione.

Consapevoli di questa sfida, i Paesi del G7 hanno adottato delle strategie per rispondere alle sfide della NPR. Un percorso analogo è stato intrapreso dall'Unione Europea che ha lanciato nel 2016 il piano per l'innovazione nel settore industriale denominato “Digitising European Industry - Reaping the full benefits of a Digital Single Market”.

In Italia l'anno scorso il Ministero dello Sviluppo Economico ha avviato il Piano per l'Industria 4.0.

L'Industria 4.0 ha avuto, quindi, un ruolo centrale nel G7 Industria/ICT, le cui parole chiave sono state tre:

  • inclusione
  • apertura
  • sicurezza.

Per ”inclusione” s'intende la capacità di accompagnare le piccole e medie imprese, che rappresentano almeno il 70% del tessuto industriale di molti dei Paesi G7, nei loro processi di digitalizzazione. I Governi dovranno sostenere la transizione delle PMI e alimentare la crescita di ecosistemi dove si possa realizzare innovazione, anche in cooperazione con le aziende più grandi.

La parola “apertura”, poi, è riferita al libero flusso di dati e informazioni, all'interoperabilità dei sistemi, all'accesso alle infrastrutture digitali abilitanti e soprattutto alla possibilità di condividere i benefici dell'intelligenza artificiale per il benessere di tutti i cittadini.

La “sicurezza”, infine, è un altro presupposto fondamentale in un sistema dove le imprese si sentono sempre di più minacciate dal rischio informatico. La “sicurezza” riguarda anche i diritti di proprietà intellettuale sempre più oggetto di violazioni che danno luogo a perdite economiche e sociali.

 

Allegati

 Programma Riunione ministeriale (pdf)

 Programma Multistakeholder Conference (pdf)

 

Documenti del Vertice G7 di Taormina

 

Notizie

 

Accredito per la stampa

Dal 12 settembre sono aperte le procedure di accreditamento per i giornalisti.

  Accreditamento on line

  Informazioni pratiche

 

Per saperne di più

 Sito della Presidenza italiana del G7 2017

 Pagina di approfondimento in inglese (English version)

 

Ultimo aggiornamento:  26 settembre 2017



Questa pagina ti è stata utile?

NO